Alcune riflessioni sull’evento sismico di Casamicciola del 21 agosto 2017

A Ischia c’è stato un terremoto anomalo, o per lo meno così è stato definito principalmente da chi non conosce la sismologia, la sismica e la storia geologica dell’isola. A seguito dell’evento principale c’è stata una replica avvertita dalla popolazione locale e poi altre scosse registrate soltanto dagli strumenti. Purtroppo la scossa del 21 agosto ha provocato moltissimi danni in una zona concentrata attorno a Piazza Majo, nella parte alta del comune di Casamicciola Terme. Alcuni fabbricati sono crollati e sfortunatamente due donne hanno perso la vita. Attualmente ci sono circa 2mila persone che hanno dovuto trovare un’altra sistemazione, poichè la casa dove vivevano è stata gravemente danneggiata. Diverse attività commerciali e anche alcune strutture ricettive hanno dovuto interrompere le loro attività, con un enorme danno economico anche in termini di posti di lavoro perduti.  Continua a leggere “Alcune riflessioni sull’evento sismico di Casamicciola del 21 agosto 2017”

Annunci

Il terremoto di Casamicciola del 21 agosto 2017

Lunedi scorso, erano le 9 di sera, in tutta l’isola d’Ischia si è sentito un boato. C’è un sacco di gente a Ischia in questo periodo e a quell’ora molti erano a cena, e in alcune aree la cosa è passata quasi inosservata. “Ci eravamo sedute nella sala interna della pizzeria (al centro di Forio) quando la sedia ha cominciato a muoversi ed ho capito subito che c’era un terremoto. Io e la mia amica siamo uscite senza farci prendere dal panico, come mi hai sempre raccomandato di fare tu, e quando siamo arrivate fuori la terra ha smesso di tremare”. E’ una testimonianza attendibile questa, raccolta da me personalmente: è della maggiore delle mie due figlie. Da questa e da altre che ho raccolto, ho stimato che la durata dello scuotimento dovuto alla scossa, almeno a Forio, è stata inferiore a 10 secondi, probabilmente tra 6 e 8. Continua a leggere “Il terremoto di Casamicciola del 21 agosto 2017”

Eruzioni? Terremoti? Penzamm’ ‘a salute!

La recentissima pubblicazione di un paio di articoli scientifici sull’imminente (?) eruzione dei Campi Flegrei, che provocherebbe un’immane sciagura a causa dell’enorme numero di persone che ne verrebbero direttamente interessate, ha generato un dibattito che, talvolta, ha ben poco di scientifico. Continua a leggere “Eruzioni? Terremoti? Penzamm’ ‘a salute!”

Il Movimento 5 Stelle, la Brexit e gli “esperti” della cosa pubblica

Io ero un pentastellato della prima ora, poi mi sono “dissociato” da quel progetto perchè non ci ho più creduto. Sono tuttavia ancora convinto che molte cose buone ci siano ancora in quel progetto, ma oramai ho poco tempo e poca voglia per dedicarmici. Eppure rimango davvero amareggiato ogni volta che leggo i commenti che, sempre più spesso, sono tesi ad attaccare il Movimento 5 Stelle. Continua a leggere “Il Movimento 5 Stelle, la Brexit e gli “esperti” della cosa pubblica”

I terremoti avvengono solo di notte

Il 28 dicembre 1908, alle 5:20 del mattino più di 82mila persone muoiono a seguito di un sisma di magnitudo 7.2 che riduce in macerie Messina e danneggia Reggio Calabria. Il 23 luglio 1930, all’1:30 un terremoto di magnitudo 6.5 colpisce la zona tra l’Irpinia e il Vulture, uccidendo circa 1.400 persone. La scossa più forte del terremoto del Belice colpì la Sicilia Orientale nella notte tra il 14 e il 15 gennaio 1968. Il 6 maggio 1976 alle 21 un sisma di magnitudo 6.5 scuote il Friuli causando 976 vittime e lasciando 70mila persone senza casa. Alle 19:30 del 23 novembre 1980 un terremoto di magnitudo 6.5 colpisce l’Irpinia provocando 2.735 morti e 7.500 feriti. 13 dicembre 1990. Il Terremoto di Carlentini, noto anche come il sisma di Santa Lucia, all’1:24 interessa un’ampia parte della Sicilia sud orientale. Di magnitudo 5.7 uccide 13 persone e ne ferisce 200 nella provincia di Siracusa. Nella notte del 26 settembre 1997 la scossa più forte dello sciame sismico che colpì Umbria e Marche provoca 11 vittime e gravi danni alla Basilica di San Francesco ad Assisi. Il 6 aprile 2009 un terremoto colpisce l’Abruzzo e in particolare L’Aquila. La scossa più forte del sisma, di magnitudo 6.3, avviene di notte, alle 3.32, cogliendo di sorpresa i cittadini. 29 maggio 2012. Sedici morti e 350 feriti nella zona di Modena, in Emilia: questo il bilancio del Terremoto di magnitudo 5.9 con una scossa di una durata di 18 secondi. Già nove giorni prima, il 20 maggio, nella notte una scossa di magnitudo 5.9 aveva ucciso 7 persone nella stessa zona. Continua a leggere “I terremoti avvengono solo di notte”

Le spiagge campane e la loro evoluzione

Qualche giorno fa, sull’edizione campana del quotidiano La Repubblica, è comparso un articolo che ha provocato un’accesa discussione sui social media. Nell’articolo si descriveva in generale il fenomeno dell’erosione costiera, con particolare riguardo per ciò che avviene in Campania e quindi a Ischia, dove quasi tutte le spiagge sono in arretramento. L’autore citava alcuni studi del CNR e concludeva che buona parte della responsabilità dell’arretramento della linea di costa è da attribuirsi all’urbanizzazione selvaggia. Continua a leggere “Le spiagge campane e la loro evoluzione”

Maledetta centrale geotermica…

La (nota) vicenda del progetto relativo alla costruzione di una centrale geotermica a Ischia è stato un argomento che mi ha molto appassionato, come è noto per chi ha avuto la bontà di seguirmi sulle pagine del mio blog. Credevo fosse superfluo sottolineare che l’unica molla che aveva spinto me e i miei amici di Ischia Forum, assieme a Ischiablog, era il tentativo di fare chiarezza, di offrire un punto di vista il più possibile obiettivo, scientificamente corretto. Ed è anche per questo che abbiamo più volte invitato le persone a dubitare degli esperti o presunti tali.

Continua a leggere “Maledetta centrale geotermica…”